CGS Life | Musical
CGS Life, Musical, Biancavilla
440
page-template-default,page,page-id-440,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Musical

Apriti Alla Vita

Oggi l’umanità s’interroga su quale via stia percorrendo, in un mondo dove la cultura della morte sembra dominare il futuro e proiettarlo verso il buio e la desolazione di un tunnel senza uscita. Il disegno d’amore di Dio, insisto con la creazione, sembra definitivamente distorto dall’uomo che spesso sceglie la via della morte e non quella della vita. Lo spettacolo, Apriti alla Vita, propone la figura di Maria come risposta ai problemi di oggi. La sua vita, le sue scelte sono proposta per ognuno di noi. Nella sua spontaneità e semplicità, attraverso balli, luci, interventi comici, il messaggio del gruppo CGS Life, è un invito a sapersi aprire alla vita, per costruire una cultura e una società più umana.

Trova il musical sui social con #ApritiAllaVita

Sulle Ali dell’Amore

Caduto da un’impalcatura all’età di 17 anni, Nino Baglieri, rimane paralizzato dalla testa in giù. Qualcuno suggerisce di ricorrere all’eutanasia perché “quella non è vita”… I primi 10 anni, dopo la caduta, sono carichi di disperazione e solitudine, giunge la “guarigione dello spirito”: Nino comprende il valore della vita, di qualsiasi vita, e dedica la sua esistenza a testimoniare l’amore di Dio e la gioia nella croce. Impara a scrivere con la bocca e mantiene contatti epistolari cin centinaia di persone in tutto il mondo, seminando pace, conforto e serenità. Il 2 Marzo 2007, Nino Baglieri, dopo un periodo di lunga sofferenza e di prova, rende la sua anima a Dio. Aveva disposto che, dopo la sua morte, fosse stato vestito con tuta e scarpette. Così viene fatto. Il messaggio di Nino è quanto mai attuale, va contro corrente e dice che ogni vita è degna di essere vissuta, che la gioia può accompagnare l’esistenza dell’uomo anche nella sofferenza e nella croce.

Storie Per Vivere

Storie per vivere vuol mettere a fuoco il disagio di cui soffrono, oggi, molti giovani, e vuol tentare di suggerire delle vie per dar senso alla propria esistenza. La storia si snoda nell’arco di una notte: un gruppo di volontari, guidati da Don Luigi, incontrano Marco, un ragazzo in crisi, e lo invitano a fare con loro un giro per i quartieri della città. Incontreranno emarginati, bisognosi, sbandati…: a tutti porteranno il loro aiuto. Le varie situazioni daranno a Don Luigi lo spunto per narrare delle storie, delle esperienze di ragazzi vissuti molti anni prima, eppure sempre freschi ed attuali: Domenico, Michele e Laura. Il percorso che il gruppo fa per le strade della città, a contatto con la miseria, diviene anche l’itinerario interno di Marco, che scopre, gradualmente, come la solitudine, il non-senso, …possono essere vinti evitando il ripiegamento su se stessi, offrendo la propria disponibilità a chi ha bisogno, avendo occhi per accorgersi di chi sta accanto,… Lo spettacolo vuole essere una proposta ad uscire dalla notte della vita e avviarsi verso un’alba nuova di speranza.

Trova il musical sui social con #StoriePerVivere

Ciò che Resta è Amore

Sezione in fase di manutenzione.

3P • Padre Pino Puglisi

Il musical nasce dal desiderio di far conoscere la figura di padre Pino Puglisi, la cui vita, messa al servizio dei giovani dei quartieri più emarginati di Palermo, venne stroncata dalla mafia il 15 settembre 1993. Il musical si apre con l’arrivo di 3P, è così che lui amava farsi chiamare, a Godrano un piccolo paese in provincia di Palermo segnato da una sanguinosa faida. L’ansia di verità e di giustizia sociale renderanno il prete insopportabile agli occhi dei boss ma ,da “coraggioso testimone del Vangelo” qual era, riuscirà a riconciliare le famiglie con la forza del perdono.

Anch’io mi chiamo Giovanni